Trekking Maremma

Trekking in Maremma

trekking-in-maremma-pitigliano

C’è una Toscana ferma in un tempo incantato, dove archeologia e natura si fondono a creare luoghi che lasciano letteralmente senza parole. E’ l’alta valle del fiume Fiora, uno dei tanti gioielli che la Maremma sa offrire. Con questo trekking in Maremma visiteremo paesi incastonati nel tufo: Pitigliano, Sovana e Sorano, connessi tra loro da antiche vie di comunicazione denominate Vie Cave. Queste appaiono come alte pareti, scavate nel tufo, che corrono parallele nel folto del bosco, verdi di muschio e incise con simboli antichi. Formano un’intricata rete di cammini, da percorrere in questo viaggio. La città perduta di Vitozza è un’altra delle sorprese del territorio, un insediamento rupestre tra i più rilevanti d’Italia, una camminata nel bosco ci condurrà a visitare le sue vestigia. A completare questo insieme di meraviglia ci sarà un bagno termale nelle note Cascate del Mulino di Saturnia e un eremo rupestre che, assicuriamo, vi lascerà un segno tangibile a livello spirituale. Trekking di fine estate da non perdere, iscrizioni a numero chiuso!

Se siete appassionati di viaggi a piedi e vi entusiasma l’idea di camminare in piccoli gruppi condividendo gioie, soddisfazioni, sorprese, acqua e cibo, allora venite con la Guida Martina de I Camminatori Liberi a fare un bel trekking in Maremma

Programma & Percorso

Venerdì 4 settembre – Sacri eremi e calde cascate termali

DATI TECNICI – lunghezza: 4,5 km , ascesa: 100 m, livello di difficoltà: facile, tempo di cammino: 1h 30

Incontro con la guida, Martina, a Manciano (GR) -h.9.30- per aprire le porte del magico mondo della valle del fiume Fiora. L’eremo di poggio Conte -mi raccomando, non cercate immagini, dovete arrivarci con gli occhi vergini- è un luogo di alta fascinazione, lo si raggiunge tramite un sentiero lungo fiume, ombreggiato da alti pioppi. Placide mucche si distrarranno dal loro ruminare al nostro passaggio. Giungeremo, passando su dei suggestivi ponticelli, in un luogo da rimirare in religioso silenzio un luogo che narra di esuli cristiani e cavalieri templari, dove capirete appieno il significato della parola “mistico”. Ritornando verso Manciano, prima di dirigerci a Pitigliano per la sistemazione in hotel, faremo una deviazione verso le note cascate del Mulino, a Saturnia, nelle quali potremo concederci un momento di relax.

Sabato 5 settembre- Da Pitigliano a Sovana in un succedersi di meraviglia

DATI TECNICI – lunghezza: 15,5 km , ascesa: 400 m, livello di difficoltà: medio, tempo di cammino effettivo: 4h 30’

Pitigliano si rivela, con la luce del giorno, d’un tale incanto che vien voglia immediatamente di scoprirne i dintorni. Subito dopo colazione ci si addentreremo nel mondo etrusco, fatto di riti sacrali, boschi mistici e culti celebrativi. Le vie cave saranno le grandi protagoniste della giornata: vedremo quella S. Giuseppe, S. Sebastiano e quella dell’Annunziata e ne percorreremo altre meno imponenti ma non per questo meno suggestive. Il trekking del giorno ci condurrà Sovana, paese affascinante dove nulla pare testimoniare il tempo che passa. Concluderemo la giornata chiudendo l’anello e tornando a Pitigliano in tempo con una dimostrazione artigianale di lavorazione dell’argilla. Due artigiani ci sveleranno lavorazioni e tecniche molto antiche, nel loro laboratorio. Cena presso struttura e pernotto.

Domenica 6 settembre – La città perduta di Vitozza

DATI TECNICI – lunghezza: km 12, ascesa: 500 m, livello di difficoltà: medio, tempo di cammino effettivo: 5 h

Ci inoltriamo sempre di più nella magia di questi luoghi partendo, di prima mattina, verso Sorano il paese che chiude la triade dei “Paesi del Tufo”. Attraverso un sentiero, in un bosco fitto che reca il tracciato di un antico acquedotto, tuttora in uso, arriveremo alle porte di S.Quirico e da li all’antico paese rupestre di Vitozza. Avremo modo di immaginare la vita che conducevano queste persone nelle caverne, scavate a scopo abitativo. Un luogo suggestivo, che aggiunge un’altro strato al sedimento dei ricordi di questo viaggio. Dopo un giro per il paese di Sorano, un gioiello incastonato nel tufo, concluderemo il nostro viaggio in maremma. Saluti e rientro alle macchine previsto per le h 17,00.

Per maggiori info, leggi il nostro articolo sull’abbigliamento e l’equipaggiamento da trekking e il nostro articolo sulle difficoltà tecniche del trekking.

Cosa portare & Mettere nello zaino

Scarpe da trekking obbligatorie, pranzo al sacco (tranne il primo giorno, acquisteremo il pranzo prima di partire per ogni trekking), vari snack, due borracce da 1 litro, abbigliamento a strati, giacca a vento, k-way/poncho/guscio, bastoncini da trekking, torcia frontale, cappellino, crema solare, zaino da escursione giornaliera.

Non dimenticate di portare con voi spirito di adattamento e voglia di condividere bei momenti in compagnia! IMPORTANTE: Prima di partire per il viaggio la Guida invierà agli iscritti un vademecum dettagliato sull’equipaggiamento consigliato per il cammino.

Quota di partecipazione

La quota del viaggio è di 275,00 euro e include: 2 pernotti in Hotel a due stelle in camere doppie, matrimoniali e triple (a seconda della disponibilità, singola supplemento 15,00 euro/notte), 2 cene (del 04/09/20 e del 05/09/20), 2 colazioni (del 05/09/20 e del 06/09/20), accompagnamento con guida GAE Guida Ambientale Escursionistica abilitata alla professione per la L.R. 86/2016) per l’intero soggiorno, assicurazione medico-bagaglio, RCT, dimostrazione in laboratorio artigianale lavorazione argilla.

La quota non include tutti i pranzi, il costo per raggiungere il punto di partenza del viaggio, gli spostamenti con le proprie auto per raggiungere l’innesto dei sentieri, l’assicurazione per annullamento del soggiorno*(10% costo intero soggiorno) e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

La quota non include tutti i pranzi, il costo per raggiungere il punto di partenza del viaggio, gli spostamenti con le proprie auto per raggiungere l’innesto dei sentieri, l’assicurazione per annullamento del soggiorno* e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

*L’assicurazione deve essere effettuata contemporaneamente alla conferma del soggiorno. In caso di annullamento del viaggio, la quota viene restituita dall’assicurazione con il 10% in meno trattenuto per le spese di gestione della pratica.

La direzione tecnica del viaggio è a cura dell’Agenzia Viaggi del Genio.

Iscrizioni

Per iscriversi è necessario inviare una email a icamminatoriliberi@gmail.com scrivendo COGNOME, NOME, NUMERO DEI PARTECIPANTI, TELEFONO e CODICE FISCALE. Successivamente all’iscrizione verrà richiesto il versamento della caparra all’agenzia viaggi entro il 20 luglio 2020 (modalità indicate al momento dell’iscrizione). Saldo finale entro il 10 di agosto. Si ricorda che questo viaggio sarà confermato con l’iscrizione di 8 partecipanti e chiuderà le iscrizioni il 20 luglio 2020 oppure al raggiungimento di 20 partecipanti.

Contatti

GAE Martina Marenco – 388 1839702 (mart-sab 15:00-19:00) – icamminatoriliberi@gmail.com – www.icamminatoriliberi.com

Agenzia Viaggi del Genio, p.za Virgilio, 34, 57037, Portoferraio (LI), tel. 0565 944374,​ gruppi@geniodelbosco.it

Follow by Email
Facebook14k
Facebook
Instagram2k