Trekking Capraia

Trekking nell’isola di Capraia

trekking-all-isola-di-capraia

Quattro giorni di trekking a piedi nell’isola di Capraia

Un viaggio trekking a Capraia interamente a piedi accompagnati da una guida ambientale escursionistica per scoprire il vero spirito selvaggio dell’isola plasmata dal dio Vulcano…ecco a voi Capraia!

In prossimità dell’attracco col traghetto, l’impressione è senza dubbio quella di un luogo selvaggio, poco abitato, dove la natura è la vera protagonista di una terra che non finisce mai di stupire: paesaggi mozzafiato e spazi sconfinati si perdono nelle infinite tonalità di blu del mare dell’isola di Capraia. Aegylon mega, così la chiamavano gli antichi Greci, è la terza isola per estensione del Parco Nazionale Arcipelago Toscano e vanta 30 km di scogliera vergine a picco sul mare; in questo luogo dominato dalla verticalità, soltanto le piante più audaci e gli imperturbabili uccelli marini riescono a insediarvisi. La roccia vulcanica di quest’isola si colora di numerose sfumature, dal rosato allo scarlatto, dall’ocra al bruno, dal plumbeo al corvino. Siete pronti per partecipare al trekking all’isola di Capraia?

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è PP-ChibiHikerG.png

Siete appassionati di natura? Vi piace viaggiare in piccoli gruppi? Venite a camminare con Viviana, vi farà scoprire il piacere del cammino lento nei sentieri della selvaggia isola di Capraia!

Programma & Percorso

Giovedì 24 settembre – Approdo in Capraia!

Ore 13:00 ritrovo con la guida ambientale Viviana nei pressi del monumento dei Quattro Mori, Piazza Micheli, Livorno. Ore 13:45 partenza del traghetto e arrivo all’isola di Capraia ore 16:30. Check-in e sistemazione negli appartamenti. Ore18:00 laboratorio sulle piante della macchia mediterranea -essiccazione e loro utilizzo alimentare- in azienda agricola + degustazione in loco, cena libera e pernottamento.

Una volta sbarcati sull’isola, saliremo a piedi dal porto fino al paese attraverso la sola e unica strada asfaltata di tutta Capraia! Sarà un piacere scoprire insieme come qui si perde subito la cognizione del tempo…! Dopo il check-in scenderemo nuovamente al porto e parteciperemo a un interessante laboratorio sulle piante di Capraia: scopriremo insieme ad alcuni agricoltori, le piante e i loro utilizzi nella tradizione capraiese (…i famosi rimedi della nonna!) e concluderemo questa esperienza con una gustosa degustazione di prodotti locali!

Venerdì 25 settembre – Corsari, arrembaggi e amori oltremare!

DATI TECNICI – lunghezza: 16,00 km, ascesa: 500 m, livello di difficoltà: medio/impegnativo, tempo di cammino: 7 ore.

Ore 10:00 visita storico-naturalistica al paese. Pranzo al sacco a cala San Francesco e nel pomeriggio partenza ore 14:00 per l’escursione alla Torre della Regina, cena al sacco e rientro in notturna. Pernottamento.

La visita del paese ci permette di scoprire alcune tracce testimoni di un vissuto tormentoso e difficile che ha portato oggi Capraia a essere l’isola più fortificata dell’arcipelago toscano! L’escursione alla Torre della Regina ci conduce dritti alla punta nord dell’isola, attraversando aree incontaminate e remote, dove la mente può sconfinare e perdersi tra i miti e le leggende che vestono l’isola. Il fiore all’occhiello di questa escursione arriverà però col calar del sole poiché ammireremo uno splendido tramonto nel mare, spettacolo così scontato per altre isole, qui a Capraia, regalo riservato ai soli escursionisti!

Sabato 26 settembre- La tavolozza dei colori di Capraia

DATI TECNICI – lunghezza: 13,00 km, ascesa: 500 m, livello di difficoltà: medio, percorso ad anello, tempo di cammino: 5 ore.

Partenza ore 9:30 per l’escursione allo Stagnone con pranzo al sacco. Nel pomeriggio rientro in paese e pernottamento.

Il percorso ad anello dello Stagnone si snoda nella parte centrale dell’isola e attraversa zone ad altissima naturalità. Cammineremo sopra antiche mulattiere e godremo di ampie radure di quota che si affacciano vertiginosamente su imponenti scogliere a picco della parte ovest dell’isola…uno spettacolo davvero mozzafiato che ci permetterà di posare lo sguardo sulla vicina Corsica! Di lì a poco faremo pausa pranzo seduti sulle sponde dello Stagnone (317 m). Ripartiremo poi alla volta del Monte le Penne (411 m), accompagnati ancora una volta dalle spettacolari scogliere verticali. Il rientro sarà tutto in discesa e chiuderemo il nostro anello passando dalla vecchia colonia penale agricola dell’isola.

Domenica 27 settembre – Quel blu di Capraia

DATI TECNICI – lunghezza: 5,00 km, ascesa: 200 m, livello di difficoltà: facile, tempo di cammino: 2 ore.

Check-out e partenza ore 10:00 per l’escursione al Reganico con pranzo al sacco. Nel pomeriggio giro completo dell’isola in motobarca. Partenza traghetto ore 18:00 e rientro a Livorno ore 21:15. Saluti e ringraziamenti.

Il percorso del Reganico è perfetto per concludere il nostro lento camminare a Capraia poiché ci consente di raggiungere a piedi una delle più belle cale dell’isola, la Cala dello Zurletto, meta del nostro pranzo. Concluderemo il nostro viaggio osservando l’isola da una prospettiva meno terrestre e più marina, partecipando a un emozionante giro in motobarca attorno a tutta l’isola!

Cosa portare & Mettere nello zaino

Scarpe da trekking obbligatorie, vari snack, due borracce da 1 litro (non ci sono fontanelle lungo i sentieri), abbigliamento a strati, giacca a vento, k-way/poncho/guscio, bastoncini da trekking (fortemente consigliati), torcia frontale, cappellino, crema solare, zaino da 25/30 litri, sacco a pelo, asciugamano e vestiti per quattro giorni. Oltre all’abbigliamento personale per il soggiorno, si ricorda di portare il costume e il necessario per fare un tuffo a mare. Per maggiori info, leggi il nostro articolo sull’abbigliamento e l’equipaggiamento da trekking e il nostro articolo sulle difficoltà tecniche del trekking

Non dimenticate di portare con voi spirito di adattamento e voglia di condividere bei momenti in compagnia!

IMPORTANTE: Prima di partire per il viaggio la Guida invierà agli iscritti un vademecum dettagliato sull’equipaggiamento consigliato per il trekking.

Quota di partecipazione

Quota del viaggio 380,00 euro* a persona e include accompagnamento con guida GAE (Guida Ambientale Escursionistica abilitata alla professione per la L.R. 86/2016) per l’intero soggiorno, sistemazione per tre notti in appartamenti da due a tre posti letto provvisti di letti singoli/ matrimoniali, cucina e bagno, il biglietto a/r del traghetto per raggiungere l’isola, il laboratorio + la degustazione in azienda agricola, il giro isola in motobarca, assicurazione medico bagaglio e RCT. *La sistemazione verrà concordata al momento dell’iscrizione in base alle disponibilità.

La quota non include: il viaggio per raggiungere il porto di partenza, gli spostamenti sull’isola, i pasti, l’assicurazione per annullamento del soggiorno (euro 35,00/persona), la biancheria (euro 15,00 letto singolo, euro 20,00 letto matrimoniale) e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”. L’assicurazione deve essere effettuata contemporaneamente alla conferma del soggiorno e in caso di annullamento del viaggio, la quota viene restituita dall’assicurazione con il 10% in meno trattenuto per le spese di gestione della pratica. La direzione tecnica del viaggio è a cura dell’Agenzia Viaggi del Genio.

Iscrizioni

Per iscriversi al trekking a Capraia è necessario inviare una email a icamminatoriliberi@gmail.com. Successivamente all’iscrizione verrà richiesto il versamento della caparra di 100,00 euro da versare entro il 20 agosto 2020 (modalità indicate al momento dell’iscrizione). Saldo finale entro il 1° di settembre, termine iscrizioni 20 agosto. Si ricorda che questo viaggio sarà confermato con l’iscrizione di 8 partecipanti.

Contatti

GAE Viviana Stanzione 349 5076070 (dal martedì al sabato, dalle 15:00 alle 19:00) – icamminatoriliberi@gmail.com –
www.icamminatoriliberi.com

Agenzia Viaggi del Genio, p.za Virgilio, 34, 57037, Portoferraio (LI), tel. 0565 944374,​ gruppi@geniodelbosco.it

Follow by Email
Facebook11k
Facebook
Instagram2k