Trekking Gorgona

Trekking e Escursioni a Gorgona

trekking-e-escursioni-a-gorgona

L’isola di Gorgona si trova dirimpetto a Livorno, a sole 18 miglia nautiche.  Da terra sembra il volto di una donna, visto di profilo, un volto bellissimo dal naso all’insù. Dalla costa, nelle sere di maestrale, con l’aria tersa si vedono le luci illuminare fiocamente la sua parte abitata: il piccolo borgo dei pescatori.

L’isola di Gorgona

Piccola, un minuscolo scrigno di biodiversità, ospita tantissimi uccelli di passo e più di 500 specie vegetali! Non male per un’isola di soli 2,24 kmq! Raggiungerla, sebbene così vicina, non è così semplice. Gorgona è infatti un’isola carcere da oltre 150 anni e solo gli autorizzati possono addentrarsi tra i suoi sentieri, ombreggiati da balsamici pini.

Gorgona, succursale della Colonia Penale di Pianosa

Circondata da un mare blu, profondo e ricco di vita, le irte scogliere non concedono sbarchi né tantomeno fughe. Nel 1869 venne scelta come luogo di detenzione, figlia dell’isola Pianosa, carcere dal 1858. Stesso impianto detentivo: colonia penale agricola. Numerosi furono i detenuti che vi confluirono sull’isola e, da allora, l’isola ha sempre visto una nutrita popolazione carceraria china a lavorare sui campi strappati alla macchia mediterranea. Oggi l’isola ha il primato di essere l’ultima isola carcere d’Europa e i detenuti che vi sono ospitati lavorano per renderla produttiva e funzionale. Numerose sono le attività alle quali si dedicano: dall’eccellenza della vigna Frescobaldi, al miele, alla panificazione, ai prodotti caseari, alle verdure dell’orto e all’allevamento avicolo. E, vi assicuriamo, è tutto buonissimo! L’isola di Gorgona è tenuta come un gioiello, le strade pulite, le facciate tinte di fresco, la campagna ordinata. Un’isola dal sapore autentico, fatta di tante storie da narrare. 

Gorgona, percorsi trekking e escursioni

Camminare sull’isola di Gorgona regala anni di vita…! L’aria che ci avvolge, appena sbarcati, è un insieme di profumo di mare, oli essenziali di macchia e balsamico di pino. Man mano che ci si inoltra per i suoi comodi sentieri la vista gioisce di spettacolari scogliere a picco, cale che paiono essere vergini, numerosi uccelli marini vorticanti che la scelgono come luogo di nidificazione. Vi sono luoghi, sull’isola di Gorgona, che lasciano il visitatore estasiato. Cala Maestra per esempio, a estremo settentrione dell’arcipelago toscano, è un luogo unico fatto di pareti verticali che si tuffano in un mare fatto da infinite scale cromatiche di blu. Unica. Un luogo dove l’infinito ha inizio. Ma i tesori che Gorgona custodisce sono davvero tantissimi. Torri medievali che prendono vita dalla roccia; alture dove abbracciare, in un solo sguardo, la costa, la Corsica e le vicine isole di Toscana; affacci unici dove lo sguardo prende il volo. Gorgona, piccola meraviglia, unica nel suo genere.

Come visitare Gorgona?

Gorgona si raggiunge da Livorno, con un’ora e mezza di navigazione. Gli accessi sull’isola sono fortemente contingentati ed necessario prenotarsi con largo anticipo.

Per prenotare subito il tuo trekking sull’isola visita il nostro calendario escursioni Isola di Gorgona 2020.

Follow by Email
Facebook11k
Facebook
Instagram2k